Attualità

MASSIMO E MINIMO

m.r.La campagna elettorale si fa dura e Massimo Romano mostra i muscoli. Anziché condurre una campagna elettorale su cosa fare perché il Molise metta alle spalle 20 anni di “iorismo”, ha scelto come avversario Paolo Di Laura Frattura e i candidati della coalizione di centrosinistra. Continue reading “MASSIMO E MINIMO”

Annunci
Campobasso

I SOLDI PER I DIRIGENTI E I SOLDI PER IL GELATO

di bartolomeoLuigi Di Bartolomeo dal giorno dell’insediamento nella stanza del sindaco di Campobasso non ha perso occasione per ribadire, piagnucolando, che nelle casse del comune non c’è una lira, neanche per comprare un gelato.

Tanto che il degrado di quella che una volta era la città giardino ha superato ogni limite di umana tollerabilità.

Le strade cittadine piene di buche grandi come voragini, marciapiedi impraticabili, verde pubblico in stato di abbandono, strisce pedonali inesistenti, auto parcheggiate ovunque, servizi per i disabili e per le persone bisognose azzerate, trasporti pubblici al lumicino, le scuole nella situazione che tutti conosciamo.

Eppure, nonostante questa situazione disastrosa, riesce a trovare più di 400 mila euro da dare ai dirigenti comunali, per l’anno 2012, oltre il normale stipendio che non è proprio da buttare (delibera n.192 del 2012).

E’ spontaneo chiedersi:

se il comune di Campobasso è fermo per mancanza di soldi tanto che non si riesce a tappare neanche una buca, quale risultato hanno raggiunto i dirigenti per avere diritto all’incentivo?

A Gino Di Bartolomeo la risposta.

E pensare che lo volevano al parlamento.

mader

Attualità

CAMMELLI E BANANE

MOLISENel bollettino ufficiale della regione Molise n. 32 del 21 dicembre 2012 il direttore generale della regione Molise, dott. Antonio Francioni, ha pubblicato l’avviso pubblico (determina n. 1153 del 18 dicembre 2012) col quale il Molise finanzia, con 1 milione e 742 mila euro di soldi pubblici, attività “sperimentali” atti a combattere la disoccupazione giovanile. Continue reading “CAMMELLI E BANANE”

Attualità

W L’ITALIA!

francesco-paolo-lucchese                                                                                                                                                                             (Francesco Paolo Lucchese)

Zitto zitto, quatto quatto, alla vigilia di Natale, mentre gli italiani facevano i conti per mettere insieme il cenone e il pranzo, a tre giorni dallo scioglimento della legislatura, Francesco Paolo Lucchese, da Alcamo, classe 1935, ridiventa onorevole. Continue reading “W L’ITALIA!”