LA CASSAZIONE CONDANNA BEPPE GRILLO PER DIFFAMAZIONE

grillo

Beppe Grillo condannato anche dalla Cassazione per diffamazione ai danni dell’ex sindaco di Asti, Giorgio Galvano.

Per la Suprema Corte: “non può essere riconosciuta la discriminante della satira nei casi di attribuzione di condotte illecite o moralmente disonorevoli, di accostamenti volgari o ripugnanti, di deformazione dell’immagine in modo da suscitare disprezzo della persona e ludibrio della sua immagine pubblica.

Nel 2003 il comico genovese, durante uno spettacolo al teatro Alfieri di Asti, aveva accusato senza ragione l’allora sindaco di Asti di aver ricevuto denaro dallo smaltimento illegittimo di rifiuti tossici.

La sentenza è la stessa emessa già dopo il primo grado di giudizio, ma Grillo nel 2012 aveva fatto ricorso alla Corte di Cassazione.

mader

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: