DALLA LEGGE BOSSI-FINI ALLA LEGGE GRILLO-CASALEGGIO

5stellelega

di Wil Nonleggerlo da l’Espresso

Irregolari “da mettere in galera”. Cittadinanza per chi nasce in Italia “senza senso”. Abolizione del reato di clandestinità manco a parlarne, perché farebbe “perdere voti” al Movimento. Che poi sono tutti argomenti usati come “armi di distrazione di massa”. Ok, nel programma ufficiale dei 5 Stelle – quasi 9 milioni di voti alle ultime elezioni – di temi legati all’immigrazione, non si trova traccia. Ma in questi anni Beppe Grillo non ha perso occasione per dire la sua, posizioni sempre dure, vicine alla destra, che stanno creando non poche crepe all’interno del Movimento cinque meno esse più elle.

Ecco tutte le sue sparate:
Di reato di clandestinità non si parla, firmato Grillo e Casaleggio, 10 ottobre 2013
“L’abolizione del reato di clandestinità non è stata discussa, non faceva parte del Programma votato da otto milioni e mezzo di elettori, non è mai stata sottoposta ad alcuna verifica formale all’interno. (…) Se durante le elezioni politiche avessimo proposto l’abolizione del reato di clandestinità, l’M5S avrebbe ottenuto percentuali da prefisso telefonico”.

Contro il “politicamente corretto”, 18 agosto 2013
“Non sai più come chiamare le cose, le persone. Un immigrato clandestino è un rifugiato alla luce del sole. Razzi non è ignorante, non ha una perfetta padronanza della lingua italiana”.

Dai regali alla mafia allo ius soli, le priorità “sbagliate” del governo Letta, 22 maggio 2013
“Il Governo Unico ha le sue priorità: dimezzare le pene ai condannati per associazione mafiosa, riforma della Giustizia ad berlusconem, la cancellazione del MoVimento 5 Stelle dalla competizione elettorale, il condono edilizio, la ripresa del tunnel merci in Val di Susa, leggi bavaglio per la Rete, il fumo degli occhi dello ius soli (inesistente in Europa), l’eliminazione del reato di clandestinità, i matrimoni omosessuali”.

Quanti Kabobo, 16 maggio 2013:
“Quanti sono i Kabobo d’Italia? Centinaia? Migliaia? Dove vivono? Non lo sa nessuno”.

Ius soli, 10 maggio 2013:
«Lo ius soli se si è nati in Italia da genitori stranieri e si risiede ininterrottamente fino a 18 anni è già un fatto acquisito. Chi vuole al compimento del 18esimo compleanno può chiedere di diventare cittadino italiano. (…) In Europa lo ius soli non è presente. Si fa solo con un referendum, è una cosa che può cambiare la geografia del Paese”.

Scatenando l’ira delle tunisine, 12 marzo 2013:
“Berlusconi fugga sulle spiagge tunisine, sono piene di Ruby”.

Cittadinanza senza senso, 23 gennaio 2013:
“La cittadinanza a chi nasce in Italia è senza senso. O meglio, un senso lo ha. Distrarre gli italiani dai problemi reali per trasformarli in tifosi”.

Beppe Grillo e l’antifascismo, 10 gennaio 2013:
“Se io sono antifascista? Questo è un problema che non mi compete… Se un ragazzo di Casa Pound volesse entrare nel nostro Movimento, con in requisiti in regola, non ci sarebbe nessun problema. Che poi hanno pure alcune idee condivisibili”.

Dove li mettiamo?, 29 aprile 2011:
“Ci sono almeno 100 mila extracomunitari disoccupati che diventeranno il doppio dopo il crollo ampiamente previsto del mercato immobiliare. Dove li mettiamo? Con che risorse li gestiamo? Gli daremo una casa, un lavoro? Li ospiterà D’Alema sul suo Ikarus o faranno compagnia ai nostri “ultimi”, pensionati e disoccupati delle periferie?”.

Arma di distrazione di massa, 8 gennaio 2010:
“Cosa ci fanno più di diecimila immigrati irregolari nelle campagne calabresi? (…) La risposta cieca pronta e assoluta del solito coglione terzomondista è sempre la stessa: “Sono qui da noi perché fanno i lavori che gli italiani non vogliono più fare!”. Tutto il contrario, pagate gli italiani il giusto e ci sarebbe la fila di calabresi disoccupati per prendere il loro posto. (…) Gli immigrati sono un bacino elettorale, portano voti sia a destra che a sinistra. Sono uno strumento di distrazione di massa usato dai partiti”.

Una bomba, 5 ottobre 2007:
“Un Paese non può scaricare sui suoi cittadini i problemi causati da decine di migliaia di rom della Romania che arrivano in Italia. L’obiezione di Valium è sempre la stessa: la Romania è in Europa. Ma cosa vuol dire Europa? (…) È un vulcano, una bomba a tempo. Va disinnescata”.

Porte aperte a Bulgaria e Romania, 5 novembre 2007:
“L’Italia ha aperto i boccaporti. Forza Italia e Rosa nel Pugno hanno pesanti responsabilità per l’arrivo di flussi di disperati. La responsabilità di una immigrazione fuori controllo è di governo e opposizione. Porte spalancate. La moratoria Prodi non l’ha fatta e Berlusconi non l’ha chiesta. Pappa e ciccia”.

Piaga Rom, 5 ottobre 2007:
“Un paese non può scaricare sui suoi cittadini i problemi causati da decine di migliaia di rom della Romania che arrivano in Italia”.

Irregolari in galera, 22 agosto 2007:
“Ho preso l’aereo, ho tolto giacca, cintura, orologio, tutto quello che avevo in tasca, le scarpe. Mi tenevo i pantaloni con le mani e pensavo al terrorismo. Ai clandestini che arrivano a Lampedusa dal Nordafrica. Mi domandavo se erano controllati come un cittadino italiano a Fiumicino. (….) Chi entra irregolarmente commette un reato, va messo in galera”.

Durante uno spettacolo comico, 2006:
“Se vengono qua a ubriacarsi e rompere vetrine non va bene, o vengono qua e rispettano le regole, o fuori dai coglioni… momento, vuoi dare una passatina ad un marocchino che rompe i coglioni? Lo prendi, lo carichi in macchina, senza che ti veda nessuno, lo porti in caserma e magari gli dai due schiaffetti… lo fanno… ma in mezzo alla strada non è possibile! Ti filmano e poi lo vedono tutti! Sono coglioni!”.

mader

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: