M5S: PIU’ MANDOLINI PER TUTTI

luigi_gallo_matteoderrico

Più mandolini per tutti. In particolare, ai ragazzini delle scuole medie. La proposta di legge è stata presentata alla Camera il 13 marzo: sono già passate due settimane e ancora non smette di scatenare ironie su blog e social network. “E queste sarebbero le priorità della scuola italiana?”, il grido di twitter.

Per l’onorevole del Movimento 5 Stelle Luigi Gallo, primo firmatario della proposta di legge 2187, probabilmente sì, tant’è che sul sito della Camera si legge: “Proposta di legge: LUIGI GALLO ed altri: “Introduzione dell’insegnamento dello strumento musicale del mandolino nelle scuole secondarie di primo grado” (2187)”.

Oddio, visto lo stato in cui versano le casse di scuole e famiglie, è facile dedurre che sarebbero davvero pochi gli studenti che potrebbero permettersi questo costoso e delicato strumento dal cuore napoletano, utilizzato in passato da Vivaldi come da Mozart.

Vista la risonanza mediatica della vicenda, nelle ultime ore qualche buontempone ha persino pensato di modificare la pagina Wikipedia dell’onorevole Gallo, con il chiaro intento di screditare sia lui, che l’intero Movimento. Questa l’aggiunta: “Gallo è originario di una famiglia di costruttori di mandolini di Torre del Greco”. Booom! Un conflitto di interessi creato ad hoc, con pochi click, e fortunatamente smascherato in tempi brevissimi.

Informato di quelli che alcuni già definiscono “il complotto del mandolino”, il cittadino Gallo ha negato ogni relazione con il mondo dei liuti a manico corto: “Non so l’attacco da dove provenga, se sia una burla di frequentatori della rete o sia pianificata da qualche ‘nemico’ del MoVimento 5 stelle o dalla stampa che domani avrà un’altra notizia da dare a 5 euro a pezzo: non sono ‘originario di una famiglia di costruttori di mandolini di Torre del Greco’”.

Caso chiuso. Ma tranquilli, la battaglia per dare ad ogni adolescente il suo mandolino, non finisce qui.

mader

Wil Nonleggerlo per l’Espresso

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • Paolino Coppeto  On 28 marzo 2014 at 15:02

    Caro MADER…….ma lo sa che nelle SMIM (scuole medie ad indirizzo musicale) si studia l’arpa, il fagotto, l’oboe, la fisarmonica, il corno ed altri 9 strumenti?? Ma se la proposta non contiene ancora il testo, perchè scrive stupidaggini?? Boh….. Attendo una sua cara risposta e un bel confronto sulla vicenda……cosi la acculturo un po sulla faccenda e poi magari rettifica qualce stupidaggine che ha scritto…..Saluti da un Mandolinista laureato, come un oboista, un chitarrista, un pianista, un flautista, un cornista, un fagottista ecc ecc

    Mi piace

    • matteoderrico  On 28 marzo 2014 at 17:12

      Caro Mandolinista laureato, nell’attesa di confrontarci sulle stupidaggini, se avvesse prestato un pò di attenzione a quanto riportato, si sarebbe risparmiato il commento, anche se ne dubito. Sono sempre pronto ad apprendere da chi ne sa di più.
      In attesa ricambio con cordialità.

      Mi piace

    • matteoderrico  On 28 marzo 2014 at 17:19

      Nella scuola italiana le ingiustizie sono tantissime. molti sono i titoli di studio non spendibili e non riconosciuti dalla stessa amministrazione dell’istruzione ancorchè da una miriade di enti pubblici. Tutti come gli altri a parità di sacrifici e anni di studio.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: