LUIGI DI MAIO – IL RITARDATARIO

luigi-di-maio-matteoderricoGiornata di scambi caotici sulla questione delle auto blu, con il M5S che attacca scompostamente Renzi per un bando disposto dal governo Letta. Ma gli errori sono due: il primo è prendersela con la Camera, come fanno alcuni grillini tra cui la Lombardi, condividendo un banner errato e smentito da Montecitorio via Twitter.

auto-blu1L’IMPORTANZA DELLE DATE – Il secondo errore invece riguarda la polemica stessa, che è stata innesta ieri da Luigi di Maio. Il grillino ha scoperto l’esistenza di un bando Consip per un contratto relativo all’acquisto di 210 auto blindate e ha fatto un’interrogazione alla Camera per chiedere chiarimenti. Quali chiarimenti non si sa, visto che il bando è chiarissimo, soprattutto nelle date, che dimostrano come abbia avuto origine durante il governo Letta e come si sia chiusa prima dell’annuncio da parte di Renzi della vendita delle 100 auto blu. Tra l’altro Di Maio non si è curato di verificare se quel contratto ne vada a sostituire un altro identico o addirittura più corposo, sembra che trovare un pretesto gli sia bastato.

auto-blu2LA BUFALA RADDOPPIA – La stessa faciloneria con la quale i «comunicatori» dei gruppi parlamentari hanno confezionato e spammato un poster che accusa la Camera di essere la responsabile dell’acquisto. Nel caso lo fosse, ovviamente Renzi non avrebbe alcuna responsabilità, ma non lo è. La Camera ha smentito e ora il poster è sparito dalle timeline dei gruppi parlamentari e di altri come di Roberta Lombardi che l’avevano pubblicato, ovviamente senza fare poi parola della mossa o chiedere scusa all’istituzione accusata ingiustamente. Il nuovo poster dice che lo stato «sta acquistando» 210 auto blu, ma anche questo sbaglia, perché la gara è già scaduta da un mese, prima che Renzi desse fiato alla sua battaglia contro gli sprechi, e quindi prendersela con lui sembra un po’ forzoso.

auto-blu3RIPROVA, SARAI PIÙ FORTUNATO – Nessun trucco e nessun inganno quindi, bastava controllare le date per rendersi conto che la promessa di Renzi non è stata seguita dall’acquisto da parte di Renzi di altre auto. Che comunque se resta al governo ne dovrà comprare per forza e che non ha promesso che non ne comprerà più. Quelli del Movimento 5 Stelle dovranno cercare altro per attaccare Renzi, come da ordini del leader del loro partito, questa volta è andata male.

mader

da Giornalettismo

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • fausto  On 28 marzo 2014 at 18:40

    Insomma, dismettiamo 100 berline qualsiasi e compriamo 210 auto blindate (che costano come un carrarmato) e non è colpa di nessuno. Non è colpa di nessuno al punto che nessuno deve renderne conto, e che comunque verranno comprate con i nostri soldi. Cosa c’è di ben fatto in una simile sciocchezza?

    Ma soprattutto che tristezza le auto blindate: rappresentano come poche altre cose una casta che si rintana in un fortino. Che tristezza.

    Mi piace

  • Zodiak Volkov  On 28 marzo 2014 at 19:55

    CONFERMATO. RENZI STA ACQUISTANDO ALTRE 210 AUTO BLU.
    (Le balle le dicono giornali e blog. Non noi!)

    La nostra interrogazione parlamentare sulle 210 auto blu che si appresta ad acquistare il Governo Renzi, ha fatto molto discutere la stampa italiana. Come sempre ci sono giornalisti e giornalai. Ci sono giornalisti come Thomas Mackinson del Fatto Quotidiano (ed altri) che questo scandalo l’hanno fatto uscir fuori. E poi ci sono giornalai o blogger al servizio del Governo, che inventano notizie per attaccare il Movimento 5 Stelle (reo di aver interrogato l’Esecutivo sulla questione).

    Ne ho lette di tutti i colori contro di me e la mia interrogazione parlamentare, che fa notare agli italiani come Renzi stia facendo il prestigiatore sulle Auto blu: mentre ne mette 78 su ebay, il suo Governo si appresta a comprarne altre 210!

    LA BALLA IN QUESTIONE: <>.

    ERRATO. Il 27 febbraio è scaduto solo il termine per la presentazione delle offerte da parte dei concessionari automobilistici. Se il Governo volesse, potrebbe bloccare la procedura della Commissione che sta verificando i requisiti, senza nessuna penale. Infatti solo quando la Commissione terminerà i suoi lavori, attiverà la convenzione per l’acquisto di 210 auto (che tra i requisiti devono essere blindate) da parte della Pubblica Amministrazione. La procedura fin qui espletata non obbliga il Governo in nessun modo ad acquistare altre Auto Blu. Chiaro?

    LA QUESTIONE E’ SEMPLICE: se Renzi non blocca la procedura (fino ad oggi nessun segnale), vuol dire che intende acquistarle. Se la blocca (e non si rischia nulla), salva almeno la faccia.

    P.S. se il Governo avesse la coscienza a posto, risponderebbe alla mia interrogazione parlamentare http://goo.gl/ccf51B

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: