LA DERIVA A DESTRA SPACCA I NO EURO TEDESCHI

crollo-euroLa svolta a destra dei giovani di Alternativa per la Germania imbarazza la leadership dei no euro tedeschi. Il conservatorismo spinto perseguito da Bernd Lucke non vuole essere associato all’estremismo di destra tipico di altre formazioni euroscettiche, e il passato con ombre razziste del leader della Junge Alternative (JA), l’Alternativa giovane, inquieta il partito tedesco che combatte contro la monta unica.

GIOVANI NO EURO A DESTRA – Il quotidiano tedesco Süddeutsche Zeitung rivela le forti tensioni che in questo momento stanno spaccando i no euro di Alternativa per la Germania. La formazione tedesca si sta preparando alle europee, e nell’ultimo congresso si è riposizionata a destra rispetto all’esordio. Alle federali i no euro di AfD si erano presentati come formazioni quasi unicamente orientanti alla lotta alla moneta unica. Il mancato ingresso al Bundestag e l’alleanza della Merkel con la Spd hanno determinato uno spostamento a destra di Alternativa per la Germania, che però teme di essere associata a formazioni troppo radicali, tanto tedesche quanto europee. In Germania c’è un consenso diffuso e stabile che impedisce de facto l’esplosione di partiti che utilizzano toni eccessivamente populisti. Una consapevolezza che per la leadership dei no euro di Afd pare mancare alla loro formazione giovanile, Junge Alternative, Alternativa giovane. In queste settimane ci sono stati diversi episodi che hanno creato forte tensione tra le due organizzazioni, al momento non ancora legate in modo ufficiale.

GIOVANI NO EURO E NIGEL FARAGE – La miccia della polemica è stata innescata dalla serata organizzata con Nigel Farage, il leader del partito indipendentista Ukip, che è intervenuto a Colonia insieme ad uno dei candidati di AfD alle europee, Markus Pretzell. Pretzell, che è stato appena votato nel nuovo direttivo di Alternativa per la Germania, divideva il palco con i giovani no euro, che erano gli organizzatori della serata organizzata per lanciare un ponte tra due partiti che combattono Bruxelles. I no euro di AfD, in primis il leader Bernd Lucke, vogliono però evitare di essere associati ad una formazione come lo Ukip, giudicata come troppo estremista per gli standard tedeschi. Un aspetto curioso è rappresentato dal fatto che Nigel Farage, leader che ha attirato la curiosità di Beppe Grillo, sta combattendo da mesi per non esser associato in qualsiasi modo ai no euro di Marine Le Pen, Geert Wilders e Matteo Salvini, perché giudica anch’egli Fron NationalI

GIOVANI NO EURO E IL RAZZISMO – Lo scontro tra i no euro e la loro giovanile è piuttosto intenso sull’iniziativa con Farage, ma secondo SZ nasconde un problema strutturale di rapporto tra le due organizzazioni. Il portavoce di Afd Christian Lüth ammette al quotidiano tedesco come il limite allo spostamento a destra imposto dal leader Lucke a tutte le articolazioni di Alternativa alla Germania non sia pienamente recepito da JA. Un problema che inquieta la leadership di AfD è infatti il passato del presidente di Alternativa giovane, Benjamin Nolte. Il leader dei giovani no euro ha militato in una confraternita universitaria che i servizi segreti bavaresi hanno giudicato come un’organizzazione di estrema destra. Lo stesso Nolte ammette di aver regalato una banana, tra il tripudio dei suoi camerati universitari, per dileggiare un’organizzazione rivale che contava tra i propri iscritti un ragazzo di colore. Un episodio frutto dell’eccessivo alcol, come rimarca Nolte a SZ, che spiega di non essere razzista e di riconoscersi pienamente nei valori della costituzione tedesca, la Legge fondamentale del 1949.

NO EURO E TWITTER – L’organizzazione giovanile dei no euro non regala però solo grattacapi ad Alternativa per la Germania, perché come scrive Handelsblatt AfD è il partito che più impressiona sui social network. Come ha evidenziato uno studio sull’utilizzo di Twitter da parte delle formazioni politiche tedesche la più citata su Twitter è proprio AfD, nonostante il numero esiguo dei suo follower. Nessun partito però ha una militanza così attiva su Twitter, con un’interazione così forte che supera, anche nettamente, quella registrata dagli altri partiti. Un dato di rilevanza relativa, che però evidenzia il forte seguito dei no euro, e la passione dei loro militanti. Un entusiasmo registrato anche nella serata di Colonia con Farage, che Der Spiegel sintetizza con una parafrasi del celeberrimo slogan marxiano, No euro di tutt’Europa unitevi! Uno slogan che forse non piacerà alla leadership di AfD, visto i tentativi faticosi di Lucke di distanziarsi da un’immagine estremista.

mader

Andrea Mollica per Giornalettismo

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: