I GRILLINI SICILIANI SI ASSICURANO CONTRO IL VOTO SBAGLIATO, MA NON A SPESE LORO


Molti deputati 5Stelle dell’Assemblea Regionale Siciliana hanno stipulato un’assicurazione che li tutela da condanne per i voti in aula o in commissione. Trecento euro l’anno, inclusi fra le indennità da non restituire. Siragusa: “Non voglio rovinarmi per una mano alzata”.


Sarà il timore legato all’inesperienza, sarà sana prudenza, sarà lungimiranza. Fatto sta che i grillini hanno deciso di affrontare l’esperienza in Parlamento con in tasca una polizza anti-rischio: un’assicurazione contro il danno erariale che potrebbe derivare da qualche incauto voto in commissione o in aula. Diversi esponenti del gruppo 5Stelle hanno sottoscritto un contratto da circa 300 euro l’anno che li mette al riparo da eventuali condanne della Corte dei conti o, comunque, da azioni risarcitorie. Una forma di garanzia molto diffusa fra i dirigenti regionali, e anche fra i componenti della giunta che quotidianamente firmano atti amministrativi, ma alla quale finora non avevano pensato i deputati, che almeno sulla carta sarebbero tutelati dall’insindacabilità dei voti espressi nel Parlamento regionale.

Ma tutto è cambiato con la sentenza della Corte dei conti sull’illegittimo aumento delle ambulanze in Sicilia: una pronuncia che, l’anno scorso, ha condannato in via definitiva non solo alcuni ex assessori della giunta Cuffaro ma anche i componenti della commissione Sanità che votarono la delibera. Il costo a carico di 17 deputati è stato ridimensionato da una sentenza successiva, ma la paura è rimasta. Rafforzata dalle indagini – sia della magistratura ordinaria che di quella contabile – sulle spese dei gruppi parlamentari che coinvolgono un gran numero di eletti.

Di fronte a questo nuovo scenario, che non vede più portoni inviolabili a Palazzo dei Normanni, i “portavoce” di M5S si sono cautelati. Salvatore Siragusa, deputato bagherese del movimento, lo diche senza nascondersi: “Non voglio mica essere rovinato per un’alzata di mano”, afferma Siragusa, che rivela anche i nomi di diversi colleghi che come lui hanno deciso di sottoscrivere una polizza assicurativa contro il danno erariale: il presidente della commissione Ambiente Giampiero Trizzino, poi Claudia La Rocca, Giorgio Ciaccio, Stefano Zito. “Ma ce ne sono sicuramente altri”, aggiunge.
 
Diverse le compagnie che assicurano contro questo genere di rischi. Il premio muta a seconda del massimale e dell’incarico che si ricopre. I titolari di carica, che sono soggetti a maggiori responsabilità, pagano di più. Sfugge ovvia- mente alla copertura assicurativa il comportamento doloso o segnato da colpa grave.

Niente di male, per carità: la prudenza per i grillini non è mai troppa. Ma i parlamentari di altri partiti, più navigati, non condividono la scelta: “Io semplicemente non ci ho mai pensato. E non credo che stipulerò quella polizza”, dice il capogruppo del Pd Baldo Gucciardi. “Assicurazione da danno erariale? Chiamatemi presuntuoso, ma non vedo perché dovrei pagare per pareri o voti espressi nell’esercizio delle mie funzioni”, dice il collega Antonello Cracolici. E Lino Leanza, in passato vice presidente della Regione e oggi leader del nuovo movimento Sicilia democratica: “Sinceramente mi sembra un’iniziativa piuttosto discutibile”.
 
Anche la polizza contro il danno erariale, insomma, segna la diversità dei grillini. I quali, rinunciando già a buona parte dei compensi (la somma eccedente i 2.500 euro mensili), sono poco disposti a mettere in pericolo i propri portafogli. Anche se i costi per l’assicurazione i pentastellati li mettono poi fra le spese extra da trattenere, assieme a quelle per l’alloggio o per la benzina. Perché va bene la cautela, va bene premunirsi contro l’alea del mestiere politico, ma il budget mensile non si tocca.
mader
Emanuele Lauria per la Repubblica
Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: