Tag Archives: Alessandro Di Battista

CONFUSI A 5 STELLE

10363879_270095119844394_7206783518377329548_nGrillo sempre più distante, i parlamentari restano spaesati. Falchi ancora convinti che non-si-parla-con-chi-ha-mandato-allo-sfascio-il-Paese. Altri convertiti al nuovo corso benedetto dai leader che vengono da lontano, Grillo e Casaleggio. E dissidenti che sembrano destinati ad esserlo in eterno: prima perché chiedevano il confronto col Pd quando dirlo era un’eresia, ora perché mettono in dubbio il metodo («non si decideva tutto in assemblea?») e qualcuno pure la leadership in ascesa di Luigi Di Maio, tanto da arrivare a chiedere un congresso – ieri il deputato Tommaso Currò – che dia legittimazione a chi tratta per il Movimento («un congresso? Ma di che parliamo?», sospira contrariato il senatore Andrea Cioffi).

Continua a leggere

Annunci

YOSEF IL GRILLO

beppe-grillo-matteoderricoBeppe Grillo probabilmente si chiama Giuseppe, in realtà.

E Giuseppe era il nome di Yosef, il padre putativo di tal Gesù, secondo il mito fondativo del cristianesimo. Il cui nome in aramaico era Yeshua (l’originale ebraico era Yehoshu’a, cioè Giosuè).

Continua a leggere

LA PANCIA DEL M5S ATTACCA IL CENTRALISMO TELEMATICO DI BEPPE GRILLO

beppe-grillo-resole-matteoderricoDovevano piazzarsi davanti Montecitorio per commentare i risultati. Invece no, l’appuntamento è stato annullato. Non era il caso. Il giorno dopo la sconfitta alle Europee, i parlamentari M5S si leccano le ferite.

Continua a leggere

EMILIA ROMAGNA SENZA CONSIGLIERI M5S. GRILLO ESPELLE ANCHE DEFRANCESCHI

defranceschi-matteoderrico

Il titolo dice tutto: “Defranceschi fuori dal M5S”. Questo l’annuncio, stamattina, sulla home page del blog di Beppe Grillo, nella giornata in cui il leader del movimento sarà proprio a Bologna per un comizio alle 18 in piazza Maggiore, in vista delle Europee.

Continua a leggere

M5S, REDDITI DEI PARLAMENTARI: LUIGI DI MAIO E ROBERTO FICO HANNO DICHIARATO ZERO EURO, ALESSANDRO DI BATTISTA 3 MILA

redditi-m5s-matteoderricoCinque stelle e zero euro o poco di più. Guardando nel dettaglio le dichiarazioni dei redditi di deputati e senatori pentastellati si scopre infatti che alcuni di loro sono incapienti (hanno guadagnato sotto i 5mila euro) altri hanno addirittura dichiarato zero euro. Tra questi i più noti sono il vicepresidente Luigi Di Maio e il presidente della commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico. Per la campagna elettorale il primo ha speso circa 3.000 euro, il secondo non ha sostenuto alcun esborso. Continua a leggere

ALESSANDRO DI BATTISTA DA ANDREA SCANZI: «AUGIAS? UN GRANDE INTELLETTUALE UN PO’ FRUSTRATO»

Manifestazione a sostegno di Beppe Grillo organizzata dai militanti del M5S

Alessandro Di Battista show a Reputescion, il programma condotto da Andrea Scanzi su La3 in onda questa sera alle 22. Il deputato del Movimento Cinque Stelle ha parlato di televisione, di Boldrini, di Matteo Renzi, di Maria Elena Boschi, di Corrado Augias e delle elezioni europee, spiegando che se il Movimento Cinque Stelle prenderà anche un solo voto più del Pd, allora si dovrà tornare a votare.

Continua a leggere

CENSURA A 5 STELLE

rocco-casalino-beppe-grillo-matteoderrico

Ieri volto della televisione berlusconiana, oggi censore dei pentastellati. Rocco Casalino, ex concorrente del “Grande Fratello”, ha impedito al deputato del M5S, Danilo Toninelli di partecipare al programma di approfondimento politico, “Virus” su Rai2 condotto da Nicola Porro, per la presenza di un giornalista sgradito. Continua a leggere

DI MAIO E IL GRANDE FANGO

Giovanni Favia ospite a ''Otto e Mezzo''

Giovanni Favia

Tendenzialmente cerco di ignorare il teatrino della politica nazionale, in particolare quello che riguarda il movimento che ho contribuito a fondare. Ciclicamente però la fanno così grossa che non riesco a tacere. È un difetto. Continua a leggere

SCISSIONE A 5 STELLE

m-5-espelle-matteoderrico

La tensione nel Movimento Cinque Stelle diventa altissima. E c’è pure qualche lacrima. Dopo che l’assemblea ha votato a favore della procedura di espulsione dei senatori Luis Alberto Orellana, Francesco Campanella, Fabrizio Bocchino e Lorenzo Battista, un gruppo di deputati del M5S è pronto a lasciare il proprio gruppo parlamentare in dissenso per le espulsioni dei quattro «ribelli» al Senato. Lo si apprende da fonti parlamentari del movimento. I «dissidenti» si starebbero contando per verificare la possibilità di formare un proprio gruppo a Montecitorio. La «scissione» avverrebbe in parallelo con quella in corso al Senato. Continua a leggere

ALESSANDRO DI BATTISTA (M5S) TENTA DI SFONDARE UNA PORTA APERTA

Italy's Parliament Holds First Session

Le concitate ultime giornate a Montecitorio hanno messo a dura a prova la tenuta nervosa dei parlamentari 5 Stelle, tra tutti Alessandro Di Battista protagonista di un ridicolo episodio degno della gloriosa storia della commedia all’italiana. Continua a leggere