Beppe Grillo, Casaleggio, Gianroberto Casaleggio, Grillo, Il Giornale, mader, Movimento, Movimento 5 stelle, Paolo Bracalini

LA POLITICA FA BENE AI CONTI DI CASALEGGIO


Nel 2013 boom di ricavi per la società del guru M5S, grazie al blog di Grillo e ai siti legati al Movimento.

 
La politica dà tante noie, critiche spesso immeritate, attira anche invidie e insulti (Casaleggio ne ha fatto addirittura un libro, Insultatemi!), ma dà una grande visibilità. Se poi di mestiere fai la comunicazione e i siti internet allora può diventare un volano straordinario per il business. E proprio così, sfogliando l’ultimo bilancio della Casaleggio Associati Srl, sembra andare per il braccio destro di Beppe Grillo, il filosofo della Rete Gianroberto Casaleggio.

«Guardatevi il bilancio della Casaleggio Associati depositato alla Camera di commercio. È tutto spiegato lì» disse Grillo infastidito dagli articoli «spazzatura» sul presunto ritorno economico che il blog (e il suo amministratore, la Casaleggio associati) avrebbe dal successo politico del M5S. Guardando quel bilancio, come consiglia il leader Grillo, si vede che il 2013, anno d’oro per il M5S che alle politiche si è imposto come il secondo partito più votato, è stato anche un anno d’oro per la Casaleggio Associati, che gestisce il sito beppegrillo.it , il portale internet del Movimento Cinque Stelle, e due siti d’informazione (TzeTze e La Fucina) pubblicizzati dal blog di Grillo e linkati dalle pagine del M5S su Facebook (407mila iscritti) e Twitter (313mila follower), anch’essi gestiti dallo staff di Casaleggio, che in generale sovrintende sulle attività informatiche legate al Movimento.

Se nel 2012 la Casaleggio Associati fatturava 1,3 milioni di euro, nel giro di un anno ha quasi raddoppiato il giro d’affari, chiudendo con un ricavo di 2,1 milioni di euro. L’azienda dell’ideologo e di fatto numero due del M5S ha come core business la consulenza aziendale: «L’obiettivo della società – si legge nella presentazione dell’azienda con sede a Milano – è di sviluppare in Italia una cultura della Rete attraverso studi originali, consulenza strategica, articoli, libri, newsletter , seminari sulla Rete». Lo sviluppo di siti internet, però, da quando Casaleggio si è interessato anche ai movimenti politici (prima l’Idv di Di Pietro, di cui gestì il blog, poi il M5S) sembra diventata l’attività che rende di più. Dal bilancio non si evince in modo chiaro, ma la relazione che lo accompagna spiega la crescita del business facendo riferimento al «successo dei nuovi modelli editoriali sui diversi portali del gruppo». 
Cioè ai siti internet curati da Casaleggio, tutti farciti di banner pubblicitari, e tutti legati all’attività politica del M5S, unico partito in Italia, e forse non solo, ad avere come sede, per statuto, un sito internet (articolo 1 del Non-Statuto M5S: «La “Sede” del “MoVimento 5 Stelle” coincide con l’indirizzo web http://www.beppegrillo.it»). La Casaleggio, in sostanza, gestisce la sede politica del M5S, e tutti i suoi annessi digitali.

E la cosa funziona bene. I profitti sono passati dai 68mila euro del 2012 a 255mila del 2013, con un dividendo di 245mila euro staccato ai quattro soci secondo le rispettive quote: il 30% a Casaleggio, l’altro 30% a suo figlio Davide, il restante 40% ai due soci Luca Eleuteri e Mario Bucchich. La fonte maggiore è ovviamente il blog di Grillo, che – secondo l’analisi del sito MuStat – sviluppa 294 visitatori unici al giorno. Il sito del leader, a sua volta, pubblicizza notizie degli altri siti della Casaleggio, così come fa anche la pagina Facebook di Beppe Grillo (1,6 milioni di follower) e quelle del M5S, con la fastidiosa tecnica «acchiappaclic» (Tipo: «Guarda cos’ha fatto in aula questa deputata», con la foto di una onorevole in décolleté che lascia immaginare chissacché, così il lettore clicca…). L’amministratore di uno dei siti del gruppo, Lafucina, è direttamente Davide Casaleggio, il figlio del guru. Che da qualche tempo si vede anche in vesti politiche. A maggio è spuntato a Bruxelles insieme a Beppe Grillo impegnato a discutere l’alleanza con l’inglese Farage. A luglio invece Casaleggio jr si è materializzato alla Camera, negli uffici del gruppo M5S. Per mettere a punto, spiegano i grillini, una piattaforma informatica dedicata ai parlamentari Cinque stelle e un’altra (chiamata «Lex») per le proposte di legge on line. L’integrazione tra Casaleggio, anzi i Casaleggio, e il M5S procede. E con reciproca soddisfazione.

mader

Annunci
Beppe Grillo, Camera dei Deputati, Grillo, mader, Movimento, Movimento 5 stelle

DEPUTATE M5S DI VITA E GIORDANO: LASCIATE IN PACE I FALSI INVALIDI

Per Giulia Di Vita e Silvia Giordano, onorevoli del Movimento 5 Stelle, non è il caso di spendersi in controlli per andare a cercare i falsi invalidi.


Le due seguaci di Beppe Grillo con una geniale trovata, hanno presentato, proprio ieri, un ordine del giorno alla Camera,  fortunatamente respinto durante la discussione sul dl di semplificazione della Pubblica Amministrazione:  
 “premesso che
l’articolo 25 del decreto-legge 24 giugno 2014 n. 90 recante «misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari» reca norme di semplificazione per le persone con disabilità;
è ormai accertata la inutilità dei piani straordinari di contrasto nei confronti del falsi invalidi, in quanto i riscontri, a fronte di centinaia di migliaia di verifiche ed ingenti costi sostenuti, non sono risultati congrui rispetto ai risultati attesi;
 
dati i risultati dei piani straordinari di contrasto ai falsi invalidi sarebbe coerente prenderne atto e procedere alla sospensione degli stessi,
impegna il Governo
a sospendere le attività previste dai piani straordinari previsti dall’articolo 1 comma 109 della legge 24 dicembre 2012, n. 228, provvedendo contestualmente a dare immediata attuazione al capitolo 3, Linea di intervento 1, «Revisione del sistema di accesso, riconoscimento – certificazione della condizione di disabilità e modello di intervento del sistema socio-sanitario dell’allegato al decreto del Presidente della Repubblica 4 ottobre 2013, recante adozione del programma di azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità.
9/2486-AR/73. Giulia Di Vita, Silvia Giordano.”

Come si può pensare di tollerare che una persona si finga cieca quando non lo è? Nel 2013 la Guardia di Finanza ha scoperto 389 falsi invalidi e 3400 finti poveri, accertando frodi previdenziali ed assistenziali per 82 milioni di euro.
E questa è soltanto l’ultima paradossale proposta targata cinque stelle. Già sbeffeggiati sul web e dalla stampa per gaffes assortite che vanno dalla richiesta del blocco delle vaccinazioni perché «causa di autismo» a quella dello «stop al grano saraceno» perché accusato di essere straniero.
mader
Attualità, Politica

GRILLO ROTTAMATO DA DI MAIO

di-maio-grillo-matteoderricoAlla fine il vero primo rottamato della cosiddetta era Renziana sembra essere proprio Beppe Grillo, che ieri è uscito molto ridimensionato dai giochi sull’Italicum, sconfessato dai suoi sulla linea dura e pura contro la “dittatura” da lui evocata nel pomeriggio, ma poi ridimensionata dopo pochi minuti sullo stesso blog.

Continue reading “GRILLO ROTTAMATO DA DI MAIO”

Attualità, Politica

IL COMPLICATELLUM DEI 5 STELLE

Sulla legge elettorale proposta dai pentastellati, chiamata da Grillo Democratellum, Renzi gioca col nome e, visto che viene prsentata da Danilo Toninelli, dice: “Più che il Toninellum sembra il Complicatellum o Grandefratellum”.

Continue reading “IL COMPLICATELLUM DEI 5 STELLE”

Attualità, Politica

M5S SI ALLEA CON LA DESTRA MA NON VUOLE SEDERSI A DESTRA DELL’EUROPARLAMENTO

Italian comedian Beppe Grillo poses duriGli europarlamentari grillini, che hanno formato il gruppo con una deputata eletta con Marine Le Pen e con partiti dichiaratamente di destra, si stanno attivando per chiedere che il gruppo possa comunque sedere al centro dell’emiciclo, vicino all’Alde. Il portavoce Corrao: “Non voglio dover passare tutta la legislatura a spiegare che non c’entriamo nulla con la destra”

Continue reading “M5S SI ALLEA CON LA DESTRA MA NON VUOLE SEDERSI A DESTRA DELL’EUROPARLAMENTO”

Attualità, Politica

LA RETE CHIEDE LE DIMISSIONI DI BEPPE GRILLO

beppe-grillo-matteoderricoÈ online una petizione per le dimissioni di Beppe Grillo. Sulla piattaforma Change.org in 24 ore sono state raccolte 4.500 firme; la proposta è di Michele Iannone, un attivista barese del Movimento 5 Stelle.

Continue reading “LA RETE CHIEDE LE DIMISSIONI DI BEPPE GRILLO”

Attualità, Politica

LA PANZANA DI BEPPE GRILLO

pinocchio_beppe_grillo_matteoderricoLe elezioni europee si avvicinano e si moltiplicano le accuse contro gli sprechi di Bruxelles. Stavolta nel mirino finiscono le spese in traduzioni, a sostegno secondo Grillo di una macchina burocratica scricchiolante sotto il peso di 28 lingue. I conti, tuttavia, non tornano.

Continue reading “LA PANZANA DI BEPPE GRILLO”

Attualità, Politica

VAURO: “NEL MOVIMENTO 5 STELLE SENTO PUZZA DI FASCISMO”

vauro-matteoderrico“Nel Movimento 5 Stelle sento una gran puzza di fascismo”. È un affondo davvero pesante quello del vignettista Vauro nei confronti di Beppe Grillo durante la trasmissione “L’aria che tira” (LA7).

Continue reading “VAURO: “NEL MOVIMENTO 5 STELLE SENTO PUZZA DI FASCISMO””

Attualità, Politica

SOLDI PUBBLICI PER IL BUFFET IN ONORE DI GRILLO. MA NELLA RENDICONTAZIONE DIVENTANO “SPESE DI RAPPRESENTANZA”

beppe-grillo-matteoderricoUn piccolo escamotage lessicale, per rendere più digeribile ad elettori e attivisti una esborso di soldi del gruppo (e dunque pubblici) per comprare prosecco e pizzette da offrire a Beppe Grillo.

Continue reading “SOLDI PUBBLICI PER IL BUFFET IN ONORE DI GRILLO. MA NELLA RENDICONTAZIONE DIVENTANO “SPESE DI RAPPRESENTANZA””

Attualità

TUTTI CON I “PUGNI SUL TAVOLO” – L’INNO M5S PER LE EUROPEE

«E sbatterò i miei pugni su quel tavolo e urlerò tutta la rabbia che c’è in me. E lotterò con le mie forze contro il diavolo del dio denaro che ha corrotto le anime». È questo il ritornello della colonna sonora che il M5S ha scelto per la campagna per le Europee. «Pugni sul tavolo» è il titolo della canzone, pubblicata sul blog di Beppe Grillo e definita «Inno di M5S per le Europee».

Continue reading “TUTTI CON I “PUGNI SUL TAVOLO” – L’INNO M5S PER LE EUROPEE”