Il Fatto Quotidiano, mader, Michele Iorio, Molise, Regione Molise

MOLISE: 28 INDAGATI SU ‘SISTEMA IORIO’, L’EX PRESIDENTE DELLA REGIONE


Al centro delle indagini diverse vicende che hanno come legame l’ex presidente della Regione: si va dal sostegno a mezzi di informazione alla gestione della Protezione Civile passando per l’Asrem, l’azienda sanitaria regionale.


Favori ad amici, un concorso con vincitori già stabiliti, stretti legami tra politica e informazione. Sono diversi gli episodi emersi all’interno della maxi inchiesta che ruota attorno all’ex governatore del Molise Michele Iorio. Le indagini andavano avanti da un paio di anni. Tra i 28 indagati figurano politici, imprenditori, giornalisti, editori e funzionari pubblici. Coinvolte anche due società. Nelle quaranta pagine dell’avviso di chiusura delle indagini sul “sistema Iorio“, oltre all’ex presidente della Regione, un ruolo centrale è giocato da Ignazio Annunziata, editore di fatto della Gazzetta del Molise. Tra i nomi dell’inchiesta personalità di primo piano della regione come l’ex capo della Protezione Civile regionale, Giuseppe Giarrusso, l’ex direttore dell’Asrem, l’azienda sanitaria regionale, Angelo Percopo, l’ex assessore regionale Gianfranco Vitagliano, il giornalista Giuseppe Saluppo, il direttore e l’editore di Telemolise, Manuela Petescia e Quintino Pallante, l’avvocato Angelo Piunno. 

Secondo la procura Annunziata e Iorio hanno portato avanti lo stesso “disegno criminoso” con il governatore che “compiva atti contrari ai doveri del suo ufficio, effettuando erogazioni economiche regionali al giornale. Decine di migliaia di euro per pubblicità e redazionali“. Sempre relativamente ad Annunziata, dall’inchiesta emerge che l’editore chiedeva denaro a diversi soggetti per evitare articoli denigratori. C’è poi la parte delle indagini sul concorso per più di duecento assunzioni alla Protezione Civile molisana. “Ci sono stati predesignati vincitori, peraltro accomunati a Iorio dalla stessa militanza politica – scrive la procura – Garantirono propaganda politica per le elezioni del 2013in cambio del compimento da parte del capo della Protezione Civile, Giuseppe Giarrusso, e in adempimento dei desiderata di Iorio, di atti contrari ai doveri d’ufficio”. Ci furono quindi, per i magistrati, “plurime violazioni di legge” nel concorso sia rispetto “all’ammissibilità dei partecipanti”, sia “nell’attribuzione dei punteggi”. “Addirittura – continua la procura – a un candidato fu anticipato il tenore delle domandedella prova orale”. Nell’inchiesta infine anche atti compiuti dai vertici dell’Asrem, Molise Acque e di Telemolise. L’accusa è che in cambio di unalinea editoriale favorevole l’ex governatore abbia favorito l’emittente “nell’elargizione di contributi”. 

Aspetta di leggere le carte per commentare Arturo Messere, legale di Iorio. “Ho fatto richiesta con urgenza della copia di tutto il fascicolo. Appena mi verrà rilasciata studierò tutta la documentazione e quindi potrò esprimere la mia opinione”, commenta Messere alla chiusura dell’inchiesta. Tra le ipotesi della procura ci sono anche corruzione, concussione, abuso d’ufficio, peculato, falsità materiale e ideologica, estorsione, violenza privata e ricettazione. Le persone coinvolte ora hanno venti giorni per presentare memorie difensive o per chiedere di essere sentite. Chiusa questa sarà valutata la presentazione delle richieste di rinvio a giudizio.
mader
Annunci
Attualità, Molise

TERMOLI-LESINA, IL RADDOPPIO FERROVIARIO IMPOSSIBILE

raddoppio-termoli-lesina-matteoderrico

L’alta velocità sulla linea ferroviaria adriatica a quanto pare rimarrà un sogno ancora per molti anni. Colpa, se così si può dire, della politica che non è riuscita a trovare un accordo per arrivare al raddoppio del tratto TermoliLesina, della lunghezza di 35 chilometri, che rappresenta l’unico percorso a binario unico tra Londra e Brindisi. Continue reading “TERMOLI-LESINA, IL RADDOPPIO FERROVIARIO IMPOSSIBILE”

Attualità, Molise

MOLISE – MICHELE PICCIANO EX PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE INDAGATO PER LE “SPESE PAZZE”. 6 MILA EURO PER ORZO, ACQUA E CAFFÈ

michele-picciano-matteoderrico

Seimila euro per bevande, cialde di caffè, orzo e acqua: era un tipo generoso, l’ex presidente del Consiglio regionale del Molise, Michele Picciano, indagato per peculato e abuso d’ufficio dalla procura di Campobasso. Continue reading “MOLISE – MICHELE PICCIANO EX PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE INDAGATO PER LE “SPESE PAZZE”. 6 MILA EURO PER ORZO, ACQUA E CAFFÈ”

Attualità, Molise

UIL: MOLISE REGIONE PIU’ VIRTUOSA PER I COSTI DELLA POLITICA

tagli-costi-politica

Secondo il 3° rapporto UIL sui costi della politica il Molise diviene la regione più virtuosa. Al primo posto tra tutte le regioni d’Italia. Nel 2013, il Molise si piazza al primo posto, tra le venti regioni italiane, per i tagli più massicci al costo della politica. Continue reading “UIL: MOLISE REGIONE PIU’ VIRTUOSA PER I COSTI DELLA POLITICA”

Molise

MOLISE E TUMORI

tumori

L’Istituto Superiore di Sanità e l’Enea hanno svolto uno studio epidemiologico tra la popolazione del polo industriale di Termoli. Continue reading “MOLISE E TUMORI”

Attualità, Molise

MUNNEZZA’S TOUR II / CASTELMAURO: CHERNOBYL MOLISANA

rifiuti radioattivi di Castelmauro

di: Maria Cristina Giovannitti per mxpress.eu

Continuando il viaggio nei siti molisani ad alto inquinamento, questa volta sotto la lente d’ingrandimento c’è Castelmauro, un piccolo borgo di neanche 1700 abitanti, a metà strada tra Termoli e Campobasso, conosciuto soprattutto per il suo Osservatorio Astronomico, una struttura tra le più avanzate e moderne del Molise e d’Italia. Continue reading “MUNNEZZA’S TOUR II / CASTELMAURO: CHERNOBYL MOLISANA”

Attualità, Molise

‘MUNNEZZA’S TOUR’/ GUGLIONESI II: TANTI SOLDI, POCA (O NESSUNA) BONIFICA

No-discarica-685x320

di: Maria Cristina Giovannitti

articolo originale su: mxpress.eu

Nel Basso Molise, precisamente nel comune di Guglionesi, a metà strada tra il centro abitato e la fondovalle del Biferno – arteria principale della regione – c’è un sito che da oltre 20 anni è una discarica abusiva di rifiuti tossici. Continue reading “‘MUNNEZZA’S TOUR’/ GUGLIONESI II: TANTI SOLDI, POCA (O NESSUNA) BONIFICA”

Attualità, Molise

IL SILENZIO DEI GRILLINI MOLISANI SUI RIFIUTI ILLEGALI

federico-manzo

I grillini consiglieri regionali del Molise, quelli che di si indignano per le manze e per i polli, quelli che cercano di mettere “un po’ di fiato sul collo”, coloro che stanno “influenzando  la vita politica del Molise”, gli stessi che “quello che riusciamo a fare è una buona informazione ai cittadini”, Continue reading “IL SILENZIO DEI GRILLINI MOLISANI SUI RIFIUTI ILLEGALI”

Attualità, Molise

IL MOLISE SI SCOPRE TERRA DEI FUOCHI

Rifiuti-Tossici

Lo scorso 31 ottobre, il Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, rimuove il segreto sull’audizione che il pentito Carmine Schiavone, boss del clan dei Casalesi, ha reso il 7 ottobre 1997 alla Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo rifiuti. Continue reading “IL MOLISE SI SCOPRE TERRA DEI FUOCHI”

Attualità, Molise

MOLISE: LA DELIBERA 115 E IL PRESUNTO BAVAGLIO ALLA STAMPA

molise

Il consigliere regionale di Progetto Molise, Nicola Eugenio Romagnuolo, è stato tra gli ultimi in ordine di tempo a chiedere la revoca della delibera 115 dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, che affida al Presidente della Giunta il compito di tutelare l’immagine e il decoro della Regione. Continue reading “MOLISE: LA DELIBERA 115 E IL PRESUNTO BAVAGLIO ALLA STAMPA”